Diario

I libri sono i guardiani della nostra casa

Oggi ho iniziato il trasloco.
Ogni volta che metto i libri nelle scatole mi sembra di compiere un torto nei loro confronti.
È un po’ come soffocarli, togliergli la luce e la vita.
Eppure li coccolo, li spolvero e li ripongo con grande cura.
Sono i primi ad essere messi via non perché me ne voglio liberare, anzi. Passare le prossime settimane senza averli lì a portata di sguardo e di mano mi fa un po’ star male. Voglio solo metterli subito al riparo dalla furia frenetica del trasloco.
Saranno anche i primi che toglierò dalle scatole e a cui affiderò un luogo della casa, già stabilito con grande anticipo, tutto per loro. Un po’ come dei guardiani, sanno già che il loro compito sarà quello di vegliare sulla casa e sulle nostre menti stanche, a fine giornata.
Adesso, per la prima volta, dovranno dividersi gli scaffali con i libri di qualcun altro.
Per chi è lettore dividere la libreria è più importante che far l’amore.
Che passo grande che stanno per fare, i miei libri.