Mostra 8 Risultato(i)
Racconti

Il vaso con dentro il mare

Esiste un paesino lontano dove gli abitanti non hanno mai visto il mare. Lo so, sembra assurdo ma una volta, durante uno strano viaggio, ci capitai per sbaglio. Quando arrivai mi sedetti su una panchina in una piazza rotonda affollata di bambini che giocavano.Mentre distratta rincorrevo con lo sguardo il loro pallone, una voce rauca …

Racconti

La chiave arrugginita – parte 4

Rimanemmo tutti a fissarla in silenzio, ma solo per qualche secondo.“Dai dicci!” la incitò Ilaria.“Dai dai!” proseguì io.“Vuoi che ci arrampichiamo sul muro fino all’ultimo piano così da poter entrare nel terrazzo di Fabrizio?” chiese Giacomo.“Se sì” proseguì “a casa ho la corda da scalatore di mio zio. La vado a prendere però salgo solo …

Racconti

La chiave arrugginita – parte 3

Per arrivare da Uga dovevamo attraversare due cancelli. Il primo, piccolo e color ardesia, portava al cortile di un condominio, quello di Laura e Fabrizio, passando però attraverso il giardino di una casa abbandonata, luogo di tante nostre scorribande. Bisognava utilizzare una piccola chiave che la nonna di Giacomo e Ilaria teneva appesa in cortile, …

Racconti

La chiave arrugginita – parte 2

Laura fu la prima ad arrivare. Mi si sedette accanto e iniziò a raccontarmi della sua mattinata e di come il fratello maggiore l’avesse fatta arrabbiare. Ci sentivamo molto unite in questo, eravamo entrambe le più piccole di casa e vittime di fratelli furbi e dispettosi.Dopo poco arrivarono Giacomo e Ilaria. Lei si unì alla …

Racconti

La chiave arrugginita – parte 1

Da piccola mi piaceva tantissimo giocare all’aria aperta. Esploravo ogni anfratto, inventavo mille avventure e risolvevo misteri nuovi ogni giorno.Spesso giocavo con altri bambini, abitavamo tutti vicini e ci ritrovavamo a turno da uno o dall’altro. Ogni giardino era diverso e con qualche particolarità che lo caratterizzava. Il mio per esempio era formato da tanti …

Racconti

Il pozzo

In un paesino qui vicino viveva in una casa un po’ isolata un ometto coi capelli bianchi e sempre arruffati. Era magrolino ma con un naso proprio evidente, bello grande e a patata, tant’è che lo chiamavano tutti “u nappia”, il nasone. Se ne stava sempre in disparte, ma quando ti salutava lo faceva con …

Racconti

I segreti del papavero

Stamattina mi è sembrato di essere in un quadro impressionista. Era praticamente impossibile non notare tutti i papaveri che si affacciavano dal ciglio della strada e dai muretti. Si guardavano tra loro, come se volessero raccontarsi qualcosa. Poi, non appena finivano ciò che avevano da dire, aspettavano che il vento trasportasse altrove i loro petali …

Racconti

Poesia senza titolo

(Questa poesia non ha titolo ma ci tengo a dire che fino ad adesso l’ha sentita, rigorosamente al telefono, solo mia nonna che con l’esperienza immensa che ha sulle spalle di amore, vita, mare, campi, famiglia, sacrifici, sorrisi, lacrime, baci, sguardi, mi ha detto: “Cosa aspetti a mandargliela?”.Allora con il sostegno della sua raccomandazione mi …