Diario

Apnea

Anche a voi sembra di soffocare ultimamente?
No, non è un sintomo del virus. Credo sia la pressione dei giorni in cui siamo immersi. I silenzi si fanno assordanti mentre le parole diventano improvvisamente mute.
Le aspettative che hanno su di te si ingigantiscono ma quelle che invece hai tu devono al contrario ridimensionarsi alle circostanze.
I progetti sfumano come un acquerello diluito nell’acqua, sembra di poter dipingere solo con dei colori troppo pallidi rispetto a come sono sempre stati immaginati.
Riprendere fiato, tra un pensiero e un altro, diventa a poco a poco più difficile. I minuti a disposizione sono sempre di meno e, senza che te ne puoi accorgere in tempo, stai già vivendo in apnea.
State trattenendo il fiato?
Anche voi come me cercate di non far rumore, lasciandovi trasportare dalla corrente?