Senza categoria

25 Aprile

È importante sapere cosa c’è stato per capire a fondo questa giornata. È importante conoscerne i dettagli, capire come il fascismo si radicava nel pensiero fin dai primissimi anni dell’infanzia.


Bruna Martini e BeccoGiallo ce lo raccontano in questo grapich novel tra disegni, fotografie, documenti e rime. Pagine gialle e blu raccontate dalla mano di Bruna ma con la memoria di Graziella, la zia che è cresciuta in un epoca dominata dalla guerra e dall’indottrinamento fascista.

Non dicono mai se fosse giusto o sbagliato, non ce n’è bisogno.

Cosa può inventarsi una bambina per non avere paura durante un bombardamento, per consolarsi quando la pancia è vuota, per distrarsi quando sta succedendo qualcosa di brutto che ancora non capisce?

Cosa hanno inventato i nostri nonni e zii per sopravvivere?

Quando sono arrivati i primi dubbi su ciò che stavano imparando a scuola?

Bruna ha fatto qualcosa che potremmo fare tutti, sfogliare un album di foto e ricordi,
🇮🇹 ripercorrere la storia della sua famiglia per farla storia di tutti. 🇮🇹

Lo ha fatto con dolcezza, con bravura, con dei dettagli che ti incollano alle pagine per ore, anche se la lettura di per sé è veloce.

Grazie per averci ricordato qualcosa.

Grazie a chi ci ha dato questo 25 aprile.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *